Torta segreta alla Nutella

S. dice che se apri la dispensa dei bicchieri di una qualunque cucina italiana, senza distinzione sociale o  geografica, ci troverai almeno un bicchiere della Nutella, spesso disegnato. La Nutella in Italia trascende tutto. Ma pensa se un giorno aprissi un cassetto della scrivania e saltasse fuori un esercito di vasetti di Nutella…  A questo mi sa che neanche S. sarebbe preparata.  Questo è quello che è successo a me.

Quando ho lasciato Parigi, ho buttato via undici bicchieri della Nutella (tre li ho tenuti, c’erano sopra i Peanuts, il che li ha salvati anche dal recente trasloco Anglo-Sassone. Letteralmente: dall’Inghilterra alla Sassonia).
La Nutella costa pochissimo in Germania, un euro circa il barattolo da 400 grammi in alcuni supermercati. Nei negozi vicino a casa mia però, la Nutella non c’è: siamo bobos (bourgeois-bohemien), radical, liberal, o come vuoi da fare schifo qui, mica scherzi, in pratica puoi solo comprare patè di noccioline cresciute in libertà e che non hanno subito traumi alla raccolta: kill me now.

Eppure noi per una ragione misteriosa ci ritroviamo con cinque o sei vasetti di Nutella pieni da smaltire.  Orso la guarda con terrore: speriamo che non lo sappiano i vicini.  Io non la posso mangiare da sola tutta questa Nutella (No, tu non la puoi mangiare e basta, risponde Orso, unico uomo che possiede il segreto del mio peso). Così, decido di fare quello che tutte le persone di buon senso fanno quando si trovano di fronte ad un problema: ne ho fatto una torta.

In questa torta non ci sono né uova né burro, perchè la Nutella fornisce tutto il grasso necessario alla preparazione (il che in effetti dà da pensare)

Ingredienti
200 g di farina
50 g di Maizena
1 cucchiaio di cacao amaro (o una bustina di preparato per cioccolata in polvere, altro ingrediente altrimenti bandito dalla mia dispensa: è una vita difficile)
mezza bustina di lievito per dolci
80 g di zucchero
300 ml di latte
200 g di Nutella

Mescolare in una ciotola la farina, la fecola, il lievito, il cacao e lo zucchero. Se usi il cacao in polvere invece del preparato per cioccolata allora forse dovrai aggiungere dieci grammi di zucchero.

Scaldare la Nutella a bagnomaria. Questa è la parte più bella, guarderei il cioccolato sciogliersi per ore, come si fa con la lavatrice (forse devo riattaccare la TV. Ma ancora, che diranno i vicini?). La Nutella si trasformerà in una crema liquida, lucida e bellissima.
Unire il latte versato poco a poco (perchè così è più facile amalgamarli) e mescolare. Versare il latte nutellato sul composto di polveri, lentamente, perché si formano facilmente grumi.  Versare il composto in una teglia imburrata e infarinata e  infornate nel forno già caldo a 180° per 45 minuti. La torta è pronta per innumerevoli colazioni, ed il vicino alternativo non farà che domandarne ancora.

Naturalmente la mia è una supposizione, non l’ho offerta a nessun vicino.

Advertisements

5 risposte a “Torta segreta alla Nutella

  1. Nella mia dispensa vorrei della nutella ma non c’é mai…. E da queste parti di radical chic nemmeno l’ombra!!!

  2. Sono appena rientrata da Milano e, prima della partenza M. mi ha chiesto di riportargli la Nutella………. “non ha senso” gli dico, ma lui imperterrito insiste e dice che la Nutella prodotta in Italia è diversa, sa più di nocciola! Quindi rientro da Milano domenica sera con un un barattolo da un kg di Nutella (ebbene si, c’era un’offerta alla Billa, l’ex “casa degli Italiani”) per colpa del quale apro il meno possibile la credenza!
    Da lunedi’ mattina in questa casa nei sobborghi radical chic di Parigi, dove quasi tutti i carrelli dei supermercati sono rigorosamente riempiti di prodotti bio, si è riscoperto il piacere di fare colazione!

  3. Sei esilarante, dolce, frizzante, simpatica, spaventata, coraggiosa e davvero brava con le torte 🙂
    Come te, anch’io ripiego sull’arte culinaria per dar spazio ai miei pensieri e sciogliere la matassa. Spero un giorno di poter dire di aver risolto tutto, senza aver preso altri 20 kg!
    Continua così… Buona giornata G.

    • Grazie mille per i vostri commenti. Natalia (giusto?), fa sempre piacere ricevere commenti da “fellow bloggers”: adesso vado a fare un salto sul tuo sito!

  4. bella idea quella di usare la nutella per fare una torta ,nella mia dispensa un vasetto c’è sempre,proverò a farla.anch’io[forse la colpa è un pò mia se ti piace la nutella perchè io da piccoli vi ho sepre dato le biscottate con la nutella]dillo a orso.baci mamma

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...