Le scelte degli altri

Recentemente ho scelto e sbagliato per conto mio. Però, gli altri, non si riesce proprio a lasciarli fuori. Sbagliare con la propria testa non ti toglie dall’impiccio di dover comunicare quello che hai deciso.
N. dice che diventare adulti  e indipendenti significa anche questo.  Me lo ha detto una volta in macchina un anno fa, mentre mi truccavo e gli dicevo che io sono cosa voglio fare ma non voglio discuterne. N., mannaggia, dev’essere andato in una scuola speciale dove insegnano a dire quello che non si vuole ammettere.

Scelgo, e osservo che effetto fanno le mie scelte sbagliate (?) sugli altri. Scegliere per sé ha sempre un impatto sugli altri, anche quando la decisione non li coinvolge proprio.

Perché sinceramente quando un amico ti dice “Me ne vado” la prima cosa che ti viene in mente è: ed io cosa ci faccio qui?Io lo faccio sempre, dimmi cos’hai deciso di fare, per la vita o per le vacanze, e la mia mente sta già lavorando per giustificare perché io no. Quando sono partita anni fa ho sentito mille ragioni (sentimentali, economiche, professionali) del perché loro no. Non che ne avessi chiesta nessuna.

Secondo me, scegliere fa paura un po’ a tutti. E quando qualcuno intorno si lancia, è difficile non sentirsi giudicati. Con una scelta dopo l’altra, mi diverto a spaventare gli altri. E devo dire che mi fa sentire orgogliosa impressionare chi è fermo sul trampolino.

Questa volta però non mi lancio neanche un po’ per farvi provare paura del vuoto, o rimpianto di aver saltato dalla parte sbagliata.

Prendetevi tutte le altre, cambiare casa-città-lavoro-vita, ma questa no. Restare, scrivere, tornare, chiedere scusa, partire. Chiedetevi perché voi no.

Ma questa no. Questa decisione è mia, no: nostra, nostra soltanto.

Annunci

2 risposte a “Le scelte degli altri

  1. Pingback: Wordpress topic: When did you realize you were an adult? | Un anno per sbagliare tutto

  2. I always used to study post in news papers but now
    as I am a user of net therefore from now I am using net for content, thanks
    to web.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...